Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

I sintomi della sclerosi multipla raccontati in 16 autoscatti

[1/11] INFIAMMAZIONE DEI NERVI FACCIALI: incapacità di controllare i muscoli del viso, più neurite ottica con difficoltà nella percezione di oggetti oltre una certa distanza
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[2/11] EMIPARESI: riduzione delle capacità motorie di una metà (destra o sinistra) del corpo
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[3/11] EMIPARESI
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[4/11] RIGIDITÅ: difficoltà a gestire i movimenti corporei, a causa della rigidità dei muscoli (in particolare delle gambe)
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[5/11] RIGIDITÅ
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[6/11] IPERACUSIA: aumento della sensibilità uditiva a seconda delle frequenze esterne
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[7/11] INFIAMMAZIONE DEI NERVI FACCIALI
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[8/11] DISARTRIA: disturbo del linguaggio, dovuto alle lesioni di tipo neurologico (disordini nell’articolazione delle parole)
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[9/11] DIPLOPIA: visione doppia durante l’osservazione di un singolo oggetto (l’oggetto si scompone)
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[10/11] INSENSIBILITÅ: mancanza di sensibilità tattile, presente anche durante l’utilizzo dell’acqua (calda e/o fredda)
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.
[11/11] SEGNO DI LHERMITTE: scossa che dal collo si propaga lungo la colonna vertebrale, nel momento in cui si china la testa
 
Egle Picozzi, 38 anni, di Oristano, ha scelto di parlare di sclerosi multipla, la sua malattia, attraverso l’utilizzo di una macchina fotografica. Nel 2015 ha iniziato a realizzare la prima serie di autoscatti per spiegare a tutti, in modo fantasioso e concreto al tempo stesso, i dolorosi e molteplici sintomi di questa patologia, che affronta con ironia e leggerezza grazie al suo talento artistico, ritraendosi come Alice nel Paese delle non-Meraviglie. Prossimamente riprenderà il progetto fotografico per aggiungere alle immagini la rappresentazione dei nuovi sintomi comparsi.